Settimana prossima con la trimestrale delle tre streghe

L’S&P-Mib future termina una settimana in decisa flessione a quota 30980. Il derivato dell’indice italiano mostra una leggera forza negativa rispetto agli altri mercati di riferimento e lascia sul “parterre” della nostra Borsa quasi 1000 punti rispetto alla chiusura di venerdì scorso. Ampiamente previsto nell’analisi precedente, il movimento correttivo centra il primo obiettivo ed arriva persino a lambire il target di 30000 dell’attuale trend regressivo, con un minimo a 30430. A questo punto in prossimità del supporto sarà possibile una reazione tecnica in direzione dei livelli 31300/31600 anche se la situazione per i mercati è ancora a rischio. A dominare lo scenario sono le preoccupazioni per le pressioni inflazionistiche attese su entrambe le sponde dell’atlantico con evidenti ricadute sulla politica monetaria che cerca di ostacolare la perdita di potere di acquisto. Settimana prossima fitta di impegni per la scadenza trimestrale di giugno delle tre streghe: future, opzioni ed opzioni sulle azioni che vedrà gli operatori impegnati per il roll-over (cambio di scadenza) di settembre.