Una settimana da sogno tra danza e bon-ton

Una settimana da sogno, dal 31 maggio al 7 giugno - data del ballo - tra lezioni di danza, bon ton e portamento. Senza genitori, fidanzati, amici e, soprattutto, senza cellulare, se non nelle «pause». Sandro Pecorelli Corelli, regista e ideatore del Gran ballo nazionale delle debuttanti, è stato chiaro con le ragazze: sarà un’esperienza meravigliosa, ma anche un impegno. Accanto a lui nell’organizzazione la contessa Dea Pecorelli Medori, la principessa Orietta Boncompagni e la contessina Giada Drommi De Blanck, madrina dell’evento. La serata, in favore dell’Alto commissariato delle Nazioni unite per i rifugiati per l’emergenza Darfur, sarà condotta da Paola Saluzzi e Urbano Barberini. Le coreografie e l’apertura delle danze saranno affidate a Raffaele Paganini, su musiche eseguite dall’Orchestra giovanile del Conservatorio di Santa Cecilia. Gli abiti, realizzati su misura, saranno creati dal costumista Massimo Cantini Parrini. Nella seconda parte della serata, a debutto avvenuto, le ragazze indosseranno capi d’alta moda. Ad accompagnare le debuttanti nelle danze, saranno trentadue nomi noti del mondo dello sport e dello spettacolo. Non si escludono giovani atleti che prenderanno poi parte, nel mese di agosto, alle Olimpiadi di Pechino.