Settimo Milanese Festa del basket, 1.500 bambini vanno a canestro

Un bel colpo d’occhio. Una giornata con al centro un pallone a spicchi, tantissimi appassionati e soprattutto tantissimi bambini che magari tra qualche anno metteranno la cresta come il «Gallo» Danilo Gallinari. E’ stata una vera festa quella che da ieri mattina fino al tardo pomeriggio si è giocata sui 21 campi da pallacanestro allestiti nel parco di piazza Grandi a Settimo Milanese. Una festa del Settimo Basket e della Federazione italiana pallacanestro che è arrivata alla sua decima edizione. Organizzazione importante che ha praticamente chiuso al traffico una zona di Settimo Milanese e ha occupato il parco e le strutture del centro sportivo. Il torneo ha coivolto più di 50 società di pallacanestro milanesi: dal Settimo al Cassano d’Adda, dal Corbetta al Cesano Boscone, al Buccinasco tanto per fare qualche nome. Hanno giocato i bimbi del minibasket, dai più piccolini con i mini-canestri e ai quali gli arbitri fanno giustamente parecchi sconti a quelli più grandicelli che tirano e fanno terzi tempi già come i più grandi. Ed è pallacanestro vera con i baby in campo che lottano e si sfidano senza risparmiarsi. Una serie di partite infinita da 15 minuti l’una con il giusto fair play in campo e fuori. Perchè questo era lo spirito della giornata. Divertirsi e spiegare a chi scende in campo che si gioca soprattutto per stare bene insieme, per fare sport e ovviamente anche per vincere. Ma non dev’essere un’ossessione. E alla fine medaglie per tutti.