Il Severi va in piazza contro il trasloco

Il liceo dovrebbe essere trasferito in via Alcuino alla Fiera

Continua il braccio di ferro tra gli studenti del liceo scientifico Severi e che attualmente ha sede ai bastioni di Porta Volta in coabitazione con l’Istituto Tenca, la provincia. Motivo del contendere: il trasferimento delle 6 classi attualmente ospitate nel plesso di via Melzi d’Eril presso il plesso di via Alcuino, di fronte alla Fiera. Una soluzione contestata che ieri ha portato gli studenti in assemblea per decidere se occupare la scuola in segno di protesta. Un’assemblea in due turni: la prima al mattino con gli allievi delle prime classi ha votato in favore dell’agitazione. Al pomeriggio gli studenti più grandi hanno però respinto la proposta. Nonostante questo il disaccordo continua. In programma nei prossimi giorni una manifestazione di protesta davanti alla Provincia. Un caso che si trascina ormai da oltre un decennio durante il quale classi del Severi e del Tenca sono state costrette a trovare aule all’esterno perché l’edificio scolastico dei Bastioni di Porta Volta non è in grado di dar spazio a due istituti contemporaneamente. Adesso la Provincia ha allo studio una soluzione radicale, recuperando gli spazi di via Alcuino dove ha sede tuttora un istituto professionale (il Cesare Correnti) che è in via di estinzione per mancanza di iscritti.