Seviziate dal branco a Pero e zona Ripamonti

Erano in tre, a volto scoperto. Si erano avvicinati all’auto, avevano spaccato il finestrino con una pietra, immobilizzato il ragazzo di 22 anni e abusato della giovane di 18 anni che si trovava con lui. Era la notte tra il 3 e 4 giugno del 2005, in un luogo appartato di Pero, periferia Nord-Ovest di Milano. Il «branco» era formato da tre romeni, poco più che maggiorenni. Un episodio che aveva scosso l’opinione pubblica sollevando molte polemiche sulla gestione dei campi rom, da cui gli aggressori provenivano e nel quale avevano trovato sufficiente copertura. Inoltre, solo due settimane, nella notte tra il 17 e 18 giugno, un’altra ragazza, una studentessa di 22 anni, era stata violentata in via Chopin, zona Ripamonti, dove si era appartata in auto con il fidanzato. Gli aggressori, cinque romeni, di cui due minorenni, sono stati tutti condannati.