Sex and the City nel salotto di casa

Oltre alla consacrazione del telefilm culto, val la pena acquistare l’ottimo docu-film La volpe e la bambina. Omaggio al Marchese del Grillo di Monicelli. Arrivano anche gli Zombie Strippers

SEX AND THE CITY . Uno dei film più attesi dell’anno è finalmente approdato in Dvd grazie a 01 Distribution che regala ai numerosi appassionati della serie una versione davvero appetibile. La storia, ai più, è nota e il film, in un certo senso, è un pretesto per consacrare su grande schermo il celebre telefilm. Ritroviamo così le quattro amiche newyorkesi alle prese con i soliti problemi. Carrie sembra finalmente pronta a convolare a giuste nozze con mr. Big mentre Charlotte continua il suo tranquillo tran tran quotidiano con Harry. Miranda è, invece, pronta a separarsi da Steve mentre Samantha sta svernando in quel di Los Angeles con un attore di successo. Dal punto di vista tecnico, la Special Edition (ma la caccia è alla Limited venduta in una simpatica pochette) è molto curata. La resa video è quasi impeccabile mentre anche la pista audio italiana non sfigura (grazie ai tanti dialoghi). Ci si poteva aspettare di più dal comparto extra che si limita a svolgere il compitino. Oltre ai classici commenti del regista e scene tagliate, vi potrete gustare, tra gli altri, la featurette sui costumi del film e una intervista a Sarah Jessica Parker.

LA VOLPE E LA BAMBINA. In mezzo a tante proposte commerciali poco educative, questa favola di Luc Jacquet (quello del bellissimo La marcia dei pinguini) rappresenta una valida alternativa per un regalo natalizio non banale. Prodotto da Lucky Red, la pellicola, sorta di docufilm, racconta la storia di una bambina che, attraversando i boschi, incontra una volpe. Dopo la logica iniziale diffidenza da parte dell’animale, tra le due nasce una insolita quanto tenera amicizia; ma esistono dei limiti che la bambina imparerà a sue spese. Un film così bello e delicato è sostenuto da un video praticamente perfetto che restituisce, allo spettatore, una fotografia priva della pur minima imperfezione. Ogni dettaglio risalta senza incertezze; così come è convincente la traccia italiana audio agevolata dalla voce fuori campo comunque nitida. Nella special edition abbondano anche gli extra dei quali segnaliamo: Alle origini del film (26'); Al cuore del film (25') e Sulle tracce della volpe (52').

IL MARCHESE DEL GRILLO. Uno dei film più amati degli ultimi anni approda in Dvd in una Special Edition ricca di extra ma sinceramente molto deludente dal punto di vista qualitativo. La storia è risaputa: il marchese Onofrio del Grillo passa le sue giornate ad organizzare gli scherzi più disparati e senza esclusione di cariche (anche al Papa). Prodotto da Passworld, il film risente, nonostante il restauro, dell’usura del tempo. La grana dà molto fastidio ma è la parte cromatica a presentare le situazioni mediocri (ad esempio, il giallo troppo acceso di fine capitolo 18) . Anche l’audio non regala grandi sensazioni mentre tra gli extra vale il prezzo dell’acquisto l’incontro con Mario Monicelli. 

ZOMBIE STRIPPERS. Se siete appassionati del genere splatter con punte di demenziale allora questo, distribuito da Sony Pictures, è il film che fa per voi. Il solito virus ha trasformato gli uomini in zombie. Tra questi, anche una procace spogliarellista che non trova di meglio da fare che spargere infezione. Per carità, nulla da farvi sobbalzare dalla poltrona di casa ma idea regalo carina se avete, tra parenti ed amici, patiti horror. Discreta la resa video e audio (anche se questa penalizza il sub) mentre gli extra sono favorevolmente sorprendenti, soprattutto per quanto riguarda le numerose scene eliminate (tutte con commento opzionale).