Sexy-pusher: droga a gogò

Arrestati due romani. Si avvalevano di belle ragazze per piazzare la coca

Utilizzate come «hostess» per smerciare la cocaina. In manette due romani di 40 e 38 anni, Marco S. e Francesco R.. Si servivano di tre avvenenti ragazze come pusher mozzafiato. Quasi impossibile per i clienti, adescati nei locali del centro storico, rifiutare l’invito delle belle signorine (tre italiane tra i 25 e i 32 anni) a consumare la droga. Ma, soprattutto, meno probabile che le ragazze attirassero sospetti. La «neve», custodita in piccole dosi in due mini-appartamenti di via Frattina e vicolo del Soldato, veniva prelevata dalle tre all’occorrenza. Gli investigatori del commissariato Trevi da circa un mese tenevano d’occhio il gruppetto. Le tre si allontanavano a bordo di scooter dai locali verso le due abitazioni per poi farvi ritorno con lo stupefacente. I poliziotti, inoltre, avevano notato che le tre si incontravano con i due pregiudicati in un’officina di via Prenestina. A quel punto è scattato il blitz: nei due immobili sono state rinvenute numerose dosi per un peso di circa 200 grammi. In via Prenestina ne sono stati sequestrati altri 800. Francesco R. dovrà rispondere anche di detenzione abusiva di una Browning calibro 9 trovata. Denunciate le tre pusher.