Sfida a colpi di penna tra pubblico e scrittori emergenti

Laboratori, improvvisazioni e incontri che permettono al pubblico di interagire e confrontarsi con scrittori emergenti, avventurandosi insieme nell’affascinante mondo della narrativa. Accade con «All’ultima parola, sfida a colpi di penna», iniziativa a ingresso libero in corso fino al 26 aprile, presso la Biblioteca pubblica di Crescenzago. Ogni mercoledì, infatti, dalle 18,30 in poi, l'edificio di via Don Orione 19, fa da scenario a un vero e proprio scambio di idee e di spunti creativi tra gente comune e nuovi talenti dell’attuale panorama letterario. La letteratura si racconta, dunque, attraverso le parole di giovani autori contemporanei. Come il milanese Stefano Massaron, che recentemente ha realizzato «Ruggine», romanzo pubblicato lo scorso anno dalla casa editrice Einaudi, (238 pagine) Cosimo Argentina, nato a Taranto 42 anni fa e premiato nel 1999 per il «Il Cadetto», sua opera di esordio, edita da Marsilio(244 pagine) e Gianluca Mercadante, piemontese, critico letterario per la rivista «Pulp». E fra trame, personaggi immaginari e dibattiti, i tre autori, si alterneranno a rotazione, leggendo e scrivendo sul momento oppure cimentandosi nella composizione di brani, appartenenti ai generi più disparati. Dal giallo, al romanzo rosa, al comico. Tipi di narrazione agli antipodi tra loro, sviluppati e approfonditi in ogni appuntamento. Dopo «I segreti dello scrittore» e «Le tecniche della narrazione», mercoledì 26 sarà dedicato a «Lo stile della scrittura». Per partecipare all’incontro si consiglia la prenotazione chiamando lo 02-88465808.