«La sfida di Milano? Un laboratorio per il nuovo Pdl»

Maurizio Lupi parla di ciò che prevede per il futuro di Milano nel 2011: «Il simbolo del nuovo anno? Sarà l’attivazione del Pgt, sfida culturale prima ancora che territoriale». Il vicepresidente del Senato ed ex assessore dalla giunta Albertini crede che le comunali saranno una sfida politica determinante: «Milano può essere laboratorio politico del nuovo Pdl: qui si testerà per la prima volta il futuro nome del partito». Lupi punta sull’allargamento della maggioranza anche per Palazzo Marino: «Mi piacerebbe un ritorno dei cattolici dell’Udc: per loro il sostegno alla Moratti sarebbe una scelta naturale». L’invito si allarga anche al presidente del consiglio comunale: «Come è tornato Landi, speriamo che torni anche Palmeri. Il nostro è un appello al senso di responsabilità».
L’esponente politico milanese esclude il voto anticipato per il Pirellone («La Lega non avrà la Regione») e auspica il congresso cittadino del Pdl a breve: «Il 2011 può essere l’anno in cui il partito diventa maturo».