Sfida Pdl-Pd da Varese a Catanzaro Non è ammesso il voto disgiunto

Sono nove le province interessate dal rinnovo dei presidenti e dei relativi consigli. Si tratta di Roma, Varese, Udine, Asti, Massa Carrara, Benevento, Foggia, Catanzaro e Vibo Valentia.
Le elezioni nelle otto province delle regioni a statuto ordinario (tutte tranne Udine, in Friuli Venezia Giulia) riguardano 5.838.000 elettori, che esprimeranno il loro voto su una scheda verde. Considerando una sola volta gli enti interessati a più elezioni amministrative (rinnovo contemporaneo di presidente della Provincia e del sindaco del capoluogo, oltre ai relativi consigli), il numero degli elettori supera i 9 milioni.
È importante ricordare che per la Provincia non è ammesso il voto disgiunto. Questo significa che l’elettore non può votare per un presidente di una lista o di un raggruppamento di liste e contemporaneamente scegliere un candidato al consiglio provinciale di una lista o di un raggruppamento di liste diversi.
L’elettore può invece decidere di votare sia per un candidato presidente sia per un candidato consigliere della lista o di una delle liste collegate, ma potrà anche esprimere il proprio voto soltanto per un candidato alla presidenza.