La sfida in Provincia Podestà: «Sono pronto»

«Berlusconi ha avuto la cortesia di indicarmi e io sono sempre disponibile. Se dovessi essere il presidente della Provincia, metterò in piedi una squadra che tenga insieme tutti i protagonisti». Firmato Guido Podestà. Il coordinatore regionale di Forza Italia spiega a il Giornale che «se serve per sconfiggere l’avversario» ci sarà anche stavolta, «pur con il 2010 dietro l’angolo, il peso della Regione da ridisegnare e una sinistra riformista che vuole pesare». Prima però occorre «ragionare sul modello di Provincia che vogliamo: alternativa alla gestione ordinaria firmata da Penati» e, quindi, tener «conto di un territorio che cambia e di un avvenimento, Expo, che mette in evidenza ritardi e inefficenze dell’area milanese».
E le primarie reclamate da Tiziana Maiolo? «Non credo alla demagogia. Il tema delle primarie non si può proporre in modo generico e senza specificare con quali regole».