Sfida a tre per la Regione

Aosta. È una sfida elettorale a tre quella delle regionali di oggi in valle d’Aosta a cui sono chiamati 102.567 elettori. Il Pdl e il centrosinistra (che presenta tre liste: Pd, Arcobaleno e Renouveau Valdotain-Vallèe d’Aoste Vive) tentano la spallata al Centro autonomista, (Union Valdotaine, Stella Alpina e Federation autonomiste), che oggi governa con il presidente Luciano Caveri. Al centro della contesa la gestione dell’autonomia, che quest’anno compie 60 anni. La competizione si svolge con nuove regole rispetto al 2003. Il sistema proporzionale è stato corretto con la possibilità per più liste di coalizzarsi e con un premio di maggioranza (21 seggi su 35) a chi supera il 50%. Non è prevista, unico caso in Italia, l’elezione diretta del presidente.