Sfida al vertice Jp Morgan-Bnp

Avanza Mediolanum Bene Generali Intesa frena

Il binomio Mediolanum-Azimut, rappresentativo delle sole Sgr con raccolta netta positiva da molti mesi, si è interrotto a luglio. Infatti, mentre il gruppo di Ennio Doris ha proseguito la sua lunga marcia con una raccolta positiva per 72 milioni, Azimut ha registrato un saldo negativo tra nuove sottoscrizioni e riscatti per 508 milioni: i clienti del gruppo con maggiore avversione al rischio si sono riposizionati su gestioni patrimoniali monetarie a seguito delle incertezze delle Borse.
Il primato mensile spetta tuttavia a Banca Finnat Euramerica (258 milioni) che arriva a 600 milioni di patrimonio in gestione. Interessante la sfida per la posizione d’onore tra JpMorgan (152 milioni) e Bnp Paribas (136 milioni) che però si consola sorpassando i cugini del Crédit Agricole (meno 639 milioni) nella graduatoria per masse amministrate. Tra le altre poche note positive restano State Street (78 milioni), Albertini Syz (60 milioni), Agora (42 milioni), Banca Generali (40 milioni) e Polaris (25 milioni). Il resto del mercato evidenzia invece pronunciati saldi negativi con la maglia nera a Intesa Sanpaolo (meno 4,9 miliardi).