Sfide Microsoft risponde all’iPhone della Apple

A due anni dall’iPhone della Apple, Microsoft lancia un software che fa funzionare i telefoni portatili come il proprio lettore multimediale Zune. Il nuovo sistema operativo, svelato al congresso mondiale della telefonia mobile di Barcellona, segna una svolta rispetto a Windows Mobile. Anche se, per ora, Microsoft mantiene l’impostazione di vendere i programmi ai produttori di telefonini, piuttosto che fabbricarli direttamente. Il gruppo di Redmond deve recuperare terreno: lo scorso anno i suoi sistemi operativi equipaggiavano il 13,1% degli smartphone negli Usa, sufficienti per avere il terzo posto come quota di mercato dopo i Blackberry della Rim e l’iPhone. Apple e Android di Google stanno però continuando a crescere. I cellulari con il nuovo sistema operativo di Microsoft, Windows Phone 7 Series, saranno sul mercato nei prossimi mesi.