Le sfide virtuali premiano gli spot

La pubblicità nei videogame è più efficace. Una ricerca, condotta dalla Nielsen Entertainment su 1.350 giocatori maschi di età compresa tra i 13 e i 44 anni, dimostra che gli spot inseriti nei videogiochi hanno più influenza di qualsiasi altro media. Anche perché si moltiplica il passaparola fra i consumatori. Secondo lo studio, l’effetto aumenta se la pubblicità rimane sul video più a lungo e, soprattutto, se è di tipo interattivo: ad esempio, se lo spot è inserito come parte fondamentale del gioco. La scoperta ha subito attratto l’attenzione degli editori di videogame, che ora vogliono quantificare il grado di attenzione del consumatore verso il prodotto in modo da poter vendere la pubblicità a tariffe pari a quelle televisive.