Sfilata «multicolor» per il Carnevale 2006

Chiara Campo

Una sfilata «multicolor», Dj Francesco in concerto, le foto con i sosia dei vip, piazza Duomo trasformata in un teatro danzante con palcoscenici mobili e centinaia di artisti e, per la prima volta, un grande ballo in maschera a Palazzo Reale, ispirato all’Ottocento e alla bellezza. Sono solo alcuni degli ingredienti del Carnevale ambrosiano 2006: per offrire un programma più ricco degli anni scorsi il Comune spenderà ben 500mila euro. Ad aprire la settimana di festeggiamenti oggi e domani (con replica dal 2 al 5 marzo) sarà uno spettacolo al teatro San Fedele dove la magia del circo si sposa ai burattini, per un viaggio attraverso le tradizioni delle maschere d’Italia ideato da Ambra Orfei e raccontato da acrobati, mimi e ballerini.
Da giovedì a sabato grasso, il Carnevale sarà protagonista in tanti spazi della città. In piazza San Carlo su un palco girevole andrà in scena la Commedia dell’Arte, in piazza San Fedele spettacoli di burattini e laboratori dove i bimbi impareranno a crearsi da soli le maschere usando materiali di riciclo. Un percorso tra maschere e personaggi storici sarà proposto al Castello Sforzesco, mentre in piazza dei Mercanti la compagnia spagnola «Guixot de 8» farà sfidare i ragazzi con giochi-sculture in materiale riciclato. All’Ottagono verrà allestito un atelier di trucco e acconciature dove ci si potrà trasformare per un giorno in personaggi fantastici di ispirazione mozartiana o posare su un set fotografico con i sosia dei vip.
Il clou dei festeggiamenti, come tradizione comanda, sono riservati al sabato grasso: si comincia nel pomeriggio con la sfilata dei carri allestiti da 17 oratori. La Fondazione diocesana per gli oratori milanesi quest’anno stupirà tutti con un corteo multicolor, visto che il tema assegnato ai ragazzi è «Coloriandoli», e tutti i bimbi del pubblico riceveranno gadget a tema. Ad aprire il corteo, che partirà alle 15 da via Palestro per arrivare in piazzetta Liberty, passando da piazza Fontana, Duomo, Scala, via Catena e piazza Meda, sarà la carrozza con le maschere milanesi di Meneghin e Cecca, interpretate da Gianni Ferri e Liliana Feldamann, seguiti da dame e cavalieri del Gruppo storico Città di Milano con i gonfaloni delle sei «porte», dal gruppo manzoniano di Renzo e Lucia e da quello del carnevale siciliano di Paternò. La sera, gran finale in piazza Duomo con il concerto di Dj Francesco - preceduto da un mini-show degli Studio 3 - e il «Giardino delle delizie», spettacolo realizzato dallo Studio Festi (che ha partecipato anche alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Torino) e che si svolgerà in mezzo al pubblico attraverso proiezioni, palcoscenici mobili e centinaia di artisti. Tema: il cibo, l’allegria e la bellezza, impersonata alla fine della rappresentazione (che avrà inizio alle 22.45) da una ragazza sospesa ad una grande sfera volante affrescata con il quadro della Venere di Botticelli, mentre sirene danzeranno sul palco e sul pubblico cadranno petali di fiori. Il programma, sottolineano gli assessori Giovanni Bozzetti, Bruno Simini e Diego Sanavio, è più ricco perché vede l’unione di tre assessorati (alle Identità, Eventi ed Educazione) e offrirà «tante occasioni di divertimento completamente gratuite». Dalla Lega milanese arriva invece la richiesta di vietare per una settimana, pena una multa da 500 euro, la vendita e soprattutto l’uso di bombolette spray e schiuma, evitando danni e disagi ai cittadini.