Lo sfogo della gente «Siete delle bestie»

Accanto ai mazzi di fiori, ai peluche, da ieri mattina davanti all’abitazione di via Diaz, la casa della strage di un mese fa, sono comparsi anche molti biglietti di insulti contro i coniugi Romano, che giovedì notte hanno confessato. Su fogli frasi come: «Sei un uomo di merda, vergognati», «non ci sono parole per l'atto che hai compiuto». E ancora: «Siete bestie e vi devono dare in pasto ai detenuti».I biglietti sono stati attaccati al cancello tra l’elefantino rosa sistemato già da tempo e una rosa bianca ormai appassita.