Le sforbiciate del Governatore

Un omaggio a Formigoni, noi che non siamo mai stati laudatores di professione (in italiano: adulatori), ce lo possiamo permettere. La riduzione delle tasse in Lombardia per 400 milioni di euro è una bella lezione di saggezza governativa, che perfino Visco, tassatore per eccellenza, non ha potuto far a meno di elogiare. Ha detto infatti, parlando alla conferenza nazionale dell’Anci a Brescia: «È un atto di autonomia. Va benissimo». Quanto potremo dire altrettanto di lui?
****
Si chiama Rita Calderini. È una combattiva e coltissima professoressa. Ha insegnato a lungo nel collegio milanese delle Fanciulle. Da 45 anni è segretaria e anima vera del Comitato Nazionale Associazione Difesa della Scuola Italiana (Cnadsi). Nessuno come questa vecchia signora ha fatto tanto per la cultura e la libertà. La segnaliamo al sindaco di Milano e al ministro dell’Istruzione. Ci ascolteranno?
****
Mi muovo spesso in tram e in autobus. Perdinci quanti portoghesi. Che aspetta l’Atm ad aumentare i controlli?
****
No, non mi piace, lo trovo ingiusto e ingeneroso tutto quest’attacco all’ex sindaco Albertini per la gestione dei cosiddetti derivati, che è poi l’investimento trentennale di 1,7 miliardi che finora tra l’altro ha fruttato 166 milioni di utili. Di uomini avveduti, parsimoniosi e onesti come Gabriele Albertini non ce ne sono molti nella pubblica amministrazione. Peccato che sia emigrato in Europa. Bisognerebbe tenerselo più vicino.