Sfrattata la «Mameli» di Voltri

Ieri mattina si è messo anche lui in fila davanti alla biglietteria, come un genoano qualunque, per accaparrarsi gli ultimi e preziosi tagliandi per il derby di domenica sera. Ma Domenico Criscito, del Genoa non è certo un tifoso «comune», e così non è potuto passare inosservato.
A metà mattinata, l’ex difensore della squadra promossa l’anno scorso in serie A, è davanti all’ingresso del Genoa Store di largo Dodici Ottobre, in mezzo ai tifosi rossoblu che ancora cercano i biglietti per assistere al derby. Il giorno prima era già stato segnalato fuori dallo stadio Ferraris, sempre per lo stesso motivo. In cerca di biglietti: «Per degli amici, non per lui ovviamente - puntualizzano dalla società rossoblu - se Mimmo domenica sera vorrà assistere al derby per lui non ci saranno certo problemi».
Se dopo Roma-Juventus Criscito arriverà a Marassi si vedrà. Intanto, però, un calciatore di serie A (e di una squadra come la Juve poi), che si mette in fila per comprare un biglietto è di per sè un fatto curioso. Qualcuno, davanti al Genoa Store, inizialmente non lo riconosce, ci mette un po’ prima di correre ad abbracciarlo. Una donna gli chiede, scherzando (ma non troppo): «Ma domenica sera non puoi proprio giocare? Solo domenica, dai». Lui - jeans e maglietta azzurra a maniche corte - sorride e ringrazia, parla con gli impiegati del negozio rossoblu, discute con un tifoso della Gradinata Nord.
Cosa lo tiene così legato a Genova? Motivi sentimentali: una fidanzata - dicono - da cui corre non appena ha un giorno libero dagli allenamenti. Ma non solo, perché alla maglia del Genoa Criscito è rimasto attaccato per davvero. Primo giorno di raduno bianconero, un paio di mesi fa: di un suo ritorno in maglia rossoblu si parla ancora, e qualcuno gli chiede se abbia preferenze sul suo futuro. Criscito stupisce un po’ tutti, rispondendo schietto che per lui «Juve e Genoa sono sullo stesso livello». Non capita spesso che un professionista si sbilanci così. É anche per questo, forse, che in molti ancora sperano che in futuro possa indossare nuovamente la maglia rossoblu.
Per quel che riguarda la gara di domenica, ieri è arrivata la squalifica di Juric, espulso contro il Livorno.
E intanto, sempre ieri, al centro sportivo «Signorini» è stata presentata la sponsorizzazione che per il secondo anno consecutivo legherà il Genoa all’agenzia di scommesse Eurobet: sulle maglie rossoblu, anche quest’anno ci sarà dunque lo stesso marchio che ha accompagnato la promozione in Serie A. Per i tifosi genoani, durante il periodo natalizio, le due società hanno già previsto agevolazioni e bonus per le scommesse on line.