Sfratti, salta il blocco Esultano i proprietari

Una spallata tremenda: il governo «va sotto» al Senato durante un voto palese, quando cioè i senatori non sono neppure coperti dal segreto dell’urna. E va sotto, di parecchio, su una questione economica e politica insieme: il decreto sul blocco degli sfratti. Esulta l’Associazione piccoli proprietari di case di Genova, che sottolinea la bocciatura della proposta di Prodi e compagni come «una vittoria della piccola proprietà». Di fatto è passata la «pregiudiziale di costituzionalità» che ha fatto cadere la norma che prevedeva il blocco degli sfratti. Una scelta che per l’Appc era tipica di «un governo senza maggioranza e succube della sinistra più radicale e illiberale di tutta Europa».