«Sfrattiamo subito l’Ago e il filo da Cadorna»

È stato solo un accenno: «Spostare l’Ago e il Filo in un parco». Non perché sia brutto, è che in piazza Cadorna non sembra la sua giusta collocazione. L’idea lanciata da Letizia Moratti in città scuce molti commenti. Per lo più positivi. Da Sgarbi a Zecchi, dalla Bernardini de Pace a Colombo Clerici a molti altri si dichiarano assolutamente d’accordo. Va bene toglierla da lì e spostarla in un parco. Spostarla ok ma l’idea-parco non entusiasma invece il verde Monguzzi che si chiede «che cosa avrà mai fatto di male un parco per meritarsi l’Ago e il filo?». Insomma la scultura dell’artista svedese continua a far parlare di sé anche sei anni dopo il suo arrivo.