Sfratto più vicino per i 53 gatti della casa di Ernest Hemingway

Una battaglia giudiziaria sul futuro di decine di gatti che abitano nella casa di Hemingway a Key West (Florida), si sta mettendo male per i felini. Un giudice ha assegnato una prima vittoria al ministero dell’Agricoltura, che da Washington minaccia di sfrattare gli eredi di «Snowball», il gatto a sei dita che negli anni Trenta viveva nella casa dove fu scritta la versione finale di Addio alle armi. I 53 gatti a sei dita discendenti da «Snowball» sono un'attrazione turistica per chi visita la casa-museo. Il ministero però un paio di anni fa ha inviato ispettori a Key West, sulla scia di lamentele nel quartiere. Per tenerli, quindi, i curatori del museo dovrebbero avere una licenza simile a quella di chi gestisce un circo, oppure realizzare un recinto che impedisca loro di lasciare la proprietà (ma la casa dello scrittore è un monumento nazionale e non è quindi possibile costruirvi niente). Ne è nata una battaglia legale. Il giudice federale K. Michael Moore ha ora respinto la richiesta dei curatori del museo di dichiarare il governo federale non competente nella vicenda e il ministero intende accelerare l'iter, fissando un’udienza in cui potrebbe essere deciso il trasferimento di tutti i gatti di Hemingway.