Sfruttava la fidanzata Romeno in manette

Un romeno di 24 anni è stato arrestato dalla squadra mobile con l'accusa di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. L'uomo è stato denunciato dalla fidanzata, che era stata costretta a prostituirsi insieme a una connazionale. Si tratta di Jonel Marine Gaspar, giunto in Italia con la fidanzata l’anno scorso, spogliarellista in locali gay. I due hanno vissuto di espedienti dormendo in vari luoghi, tra i quali un palazzo di via Sammartini 33, più volte al centro di vicende giudiziarie legate al mondo della prostituzione. Poi Gaspar ha trovato i soldi per affittare un appartamento, e ha fatto giungere due connazionali con l'intento di farle prostituire. Per questo ha anche preso accordi con l’hotel De Albertis, ora sotto sequestro, dove si recavano le squillo, stabilendo anche le tariffe: da 20 euro per 10 minuti fino a 100 per un’ora. Una delle due ragazze, però, al suo arrivo, ha rifiutato di vendersi, ed è scappata. L'uomo allora ha chiesto alla fidanzata di rimpiazzarla e, al suo rifiuto, l'ha picchiata e costretta sul marciapiede insieme all'altra, ottenendo dalle due anche 800 euro a notte.