Sfruttavano ragazza: arrestati due romeni

Picchiata, costretta a prostituirsi, privata del cibo e derubata del passaporto. Così una giovane 21enne romena ha vissuto per mesi a Roma, dove era arrivata con il sogno di un lavoro. Gli agenti del commisssariato S. Paolo, due notti fa, hanno messo la parola fine a questa condizione di violenza e sfruttamento nel quale era piombata la giovane, arrestando i suoi sfruttatori romeni: Nicusor e Annamria Radu marito e moglie, fermati in una casa di Ponzano Romano dove la giovane era segregata.