Sfuggito pure al guardasigilli

È riuscito a sfuggire anche al guardasigilli. Evidentemente ancora qualcosa scricchiola nella giustizia italiana se un marocchino di 37 anni con precedenti di ogni tipo sfugge anche al ministro Alfano. È accaduto sabato davanti al ministero: gli agenti della scorta del guardasigilli, agenti di polizia penitenziaria, si vedono passare davanti un nordafricano inseguito da un uomo che gridava «Al ladro». Colluttazione, scontro e marocchino assicurato alla giustizia. Sì, ma solo in teoria. Hihme Maroine, con precedenti furto, violenza sessuale su minore e spaccio di stupefacenti, benché arrestato con hashish e cocaina in tasca, è stato rimesso in libertà dal tribunale di Roma su richiesta del pm.