Sfuma Gasbarroni, ecco Zotti

Emmanuele Gerboni

La Samp ha cambiato rotta, Andrea Gasbarroni si allontana (quasi definitivamente) mentre sarebbe stato trovato un possibile sostituto anche se non sarà facile convincere Andy Van der Meyde, ormai ai mergini nell'Inter di Mancini.
Quella di ieri è stata una giornata importante per il club blucerchiato che ha capito una cosa: il Palermo non vuole lasciare Gasbarroni alla Samp e Luigi Del Neri ha chiesto al ds rosanero Rino Foschi di rinviare l'operazione. Perché vuole conoscere "Gasba", prima di dare l'ok alla cessione ha bisogno di tempo. E pure l'interessamento per l'esterno olandese testimonia le difficoltà con il Palermo. Lui, Gasbarroni, aspetta. Tornerebbe volentieri ad indossare la maglia blucerchiata, lo dice apertamente ma sa pure che potrebbe essere soltanto un bel sogno che non diventerà mai realtà: «Il mio desiderio è conosciuto, resterei a Genova perché sono stato benissimo e vorrei continuare questa avventura in un piazza che conosco alla perfezione ma temo che non sarà facile. Domani (oggi, ndr) sarò a Palermo per sottopormi alle visite mediche, credo che partirò per il ritiro con la squadra rosanero». La verità è questa, Gasbarroni si allenerà con Del Neri. «Almeno per due settimane, poi vedremo: nel caso in cui dovessimo vedere che il ragazzo avrà poco spazio, siamo pronti a discutere con la Samp», spiega Foschi. «Ne riparliamo più avanti». Cosa che la Samp non si può permettere, Beppe Marotta vorrebbe consegnare a Walter Novellino anche il laterale destro in tempi brevissimi. Ma non sarà così, e allora tutto lascia pensare che l'amministratore delegato blucerchiato cercherà altre soluzioni.
E qui entra in scena Van der Meyde che,nelle scorse settimane, aveva rifiutato il Monaco. Ormai, non rientra più nei piani di Roberto Mancini: Novellino lo ha chiesto espressamente a Marotta. E’ praticamente chiusa invece la trattativa per aggiudicarsi il portiere della Roma Carlo Zotti, autore di una sfortunata stagione in giallorosso. Zotti, classe 1983 rappresenta il post Antonioli (si sta cercando una sistemazione per Turci) e sarà già presente al raduno di domani sera a Marassi. Grande assente invece sarà Cristiano Doni, che la società spera di cedere insieme agli altri «indesiderati» Colombo e Domizzi. In caso di mancata cessione al Galatasaray il centrocampista sarà tra i «fuori rosa», anche perchè il tecnico blucerchiato ha già fatto sapere che il centrale non rientra più nei suoi piani.