Dopo Sgarbi arriva l’ok al restauro

Finalmente la Basilica di Santa Maria delle Grazie avrà il restauro che si merita. Dovrebbe, infatti, passare in giunta venerdì la delibera, corredata da progetto definitivo, che darà il via libera ai lavori della basilica di corso Magenta. Il sagrato verrà riportato al suo aspetto originale, grazie a lastre di marmo, verranno eliminate le sedute con le fioriere, che saranno sostituite da semplici panchine di marmo, mentre ai lati della chiesa verrà ripristinata la rizzada. Una nuova illuminazione cambierà il volto della facciata della basilica. I lavori, osteggiati dall’ex assessore alla Cultura Vittorio Sgarbi, che li considerava inutili, dovrebbero partire tra settembre e ottobre, per un investimento complessivo di un milione e mezzo di euro. Soddisfatto l’assessore all’Arredo urbano Maurizio Cadeo: «Questa è un’importante vittoria di una linea di azione che restituisce decoro a un luogo caro ai milanesi».