Sgarbi boccia piazza Meda: «È uno scempio»

«Una scelleratezza» questo il parere dell’assessore alla Cultura di palazzo Marino Vittorio Sgarbi in merito al parcheggio sotterraneo di piazza Meda, dove ieri ha effettuato un sopralluogo, accompagnato da Milly M0ratti, capogruppo della lista Ferrante in comune.
«Nel 2000 la soprintendenza aveva consegnato all’amministrazione la mappatura di rischio archeologico della città - ha spiegato Anna Ceresa Mori, direttore della soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia : venti le zone a rischio tra cui proprio piazza Meda. L’amministrazione, però, l’ha completamente ignorata». Gli scavi archeologico, partiti nel dicembre del 2004, e che dureranno fino alla fine del 2007, hanno portato alla luce reperti romani piuttosto importanti. La direzione generale del Ministero dei beni Culturali, però, non ha mai dato l’autorizzazione a procedere e solo alla fine dell’anno si avrà il responso della sovrintendenza sul da farsi.