Sgarbi e Biancofiore innamorati (di Putin)

Che ci fanno un bulgaro, un francese e un inglese al centro di Roma? Parlano (e un po’ sparlano, anche) di Putin e della Russia. A fare gli onori di casa, tra gli altri, la deputata Pdl Michaela Biancofiore, e Vittorio Sgarbi, seduti alla tavola rotonda sui «rapporti tra Ue e Russia» organizzata da Unimed presso il Senato, con gli italiani a tessere le lodi di una relazione mai così forte, vista l’amicizia Berlusconi-Putin. Meno conciliante il francese Bernard Kouchner intellettuale di sinistra prestato per un periodo al governo Sarkzoy, soddisfatto dello statu quo il deputato bulgaro Dimitrov. E Sgarbi? «Viva la collaborazione culturale Italia-Russia, resa possibile da Putin».