Sgarbi: «Ecco dove metterò gli obelischi»

Detto fatto. Dopo l’annuncio durante la conferenza stampa congiunta Sgarbi-Cadeo, di commissionare due obelischi alla memoria dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e uno al commissario Luigi Calabresi, venerdì notte Vittorio Sgarbi è andato alla ricerca delle due piazze destinate a ospitare le sculture di Theimer. Caccia che ha dato buoni frutti: piazza della Repubblica, luogo di passaggio strategico e dal nome fortemente simbolico, ospiterà l’obelisco alla memoria dei magistrati palermitani, mentre in via Cherubini, all’angolo con via Giotto, sarà collocato quello al commissario Calabresi, lì dove fu assassinato nel ’72.
Le sorprese non finiscono qui: alle 4 Vittorio Sgarbi ha visitato il centro sociale Leoncavallo, su cui pende imminente lo sgombero del 15 settembre, per ammirare i graffiti che lo decorano in ogni angolo. «No allo sgombero», dice Sgarbi «non lo trovo giusto: parlerò al sindaco perché si trovi un’alternativa».