Sgarbi porta sullo Stretto la Biennale di Venezia

L’arte supera anche i confini geografici. Il critico d’arte Vittorio Sgarbi, curatore della 54/ma Esposizione internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, è riuscito a portare un pezzo di laguna in riva allo Stretto di Messina. Domenica notte è stata inaugurata nello storico edificio Villa Genoese Zerbi sul lungomare di Reggio Calabria la mostra «Lo stato dell’arte-Calabria, emanazione del Padiglione Italia della Biennale con il governatore calabrese Giuseppe Scopelliti e l’assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri. Sgarbi, arrivato in ritardo causa lavori sulla famigerata A3, ha divertito i presenti con battute sulla fine del mondo: «Godetevi l’arte degli ultimi dieci anni. Questo millennio sarà l’ultimo, lo dicono i Maya...».