Sgarbi prenota la Cultura milanese

Sgarbi milanesi, sgarbi provinciali. Sgarbi di nome e di fatto. Sgarbi, inteso come Vittorio (nella foto) si è detto sicuro di andare a fare l’assessore alla Cultura in Provincia dopo le prossime amministrative di giugno. Chi vincerà? Ma ovvio, questo non interessa. Sgarbi farà l’assessore comunque; chi vince è un dettaglio. Insomma, Francia o Spagna purché se magna, come recitava un vecchio adagio. In realtà Sgarbi le idee le ha chiare eccome. «Farò l’assessore alla Cultura per la coalizione vincente, ma se si alleano Pdl e Lega Penati è spacciato» ha detto lui. L’attuale candidato per il centrosinistra sembra intenzionato a presentare Philippe Daverio capolista, uno che potrebbe rubare il posto a Sgarbi che, pronto, ribatte: «Non sarà utile per vincere».