Sgarbi propone a Brera un gemellaggio

L’idea è di realizzare a settembre una grande mostra che racconti la scultura e la pittura «Dal Mantegna al Bramantino». E per questo l’assessore alla Cultura del Comune Vittorio Sgarbi ha convocato ieri per la prima volta una riunione con le istituzioni dell’Accademia di Brera. «La linea è stata compresa», ha commentato soddisfatto a fine della riunione l’assessore che vuole dare vita a una sorta di gemellaggio tra Stato e Comune. «Brera - ha detto Sgarbi - potrebbe così mettere in luce le sue collezioni sul Mantegna e dintorni più qualche opera di Bramantino. Mentre la scultura, focalizzata sul Quattrocento lombardo con opere di Piatti e Briosco potrebbe essere collocata al Castello». L’idea a cui sta lavorando è che la mostra sia accessibile pagando un unico biglietto. La prossima riunione sarà il 23.