Sgarbi vuole Napolitano

Prima ha portato con sé a Salemi l’élite culturale milanese. E ora Vittorio Sgarbi, nuovo sindaco della cittadina trapanese, punta dritto al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: non per cooptarlo nella sua eclettica squadra di governo, ma perché sia l’ospite d’onore delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, che lui stesso, da sindaco, sta organizzando nella cittadina trapanese. L’invito formale al Capo dello Stato è arrivato due giorni fa, e non si sa ancora se il presidente aderirà o meno. Quel che è certo, però, è che per Salemi il sindaco Sgarbi sta pensando in grande. Solo le celebrazioni per l’Unità d’Italia costeranno circa tre milioni di euro.