Sgarbi vuole portare il pm in tribunale

Vittorio Sgarbi (nella foto) fa causa alla casa editrice Melampo. Il motivo del contendere questa volta è una frase contenuta nel libro di Giancarlo Caselli, Un magistrato fuorilegge, che il critico d’arte ha ritenuto «inesatta» chiedendone la cancellazione. Nel volume del 2005, il pm scrive di essere stato diffamato da Sgarbi in merito al caso dell’omicidio di don Puglisi. «Non è assolutamente vero e la cosa grave - replica Sgarbi - è che, malgrado abbia già inviato due diffide una alla casa editrice e l’altra a Wikipedia, nessuno dei responsabili ha avuto l’umiltà di rettificare la notizia».