Sgomberato centro sociale «Garibaldi»

Una brutta sorpresa ieri mattina per gli occupanti del centro sociale Garibaldi, di via Cazzaniga, traversa di corso Garibaldi. Gli autonomi, infatti, sono stati svegliati all’alba da una quarantina tra poliziotti e vigili che hanno evacuato l’edificio senza incidenti. Il centro sociale, occupato dalla fine degli anni ’80, è di proprietà del Comune, che ha affidato alla cooperativa Nuova Garibaldi l’incarico di ristrutturarlo. Sono tre le persone «sfrattate», una ragazza greca e due italiani, uno dei quali nell’immobile di via Cazzaniga aveva una liuteria. Niente paura però per lui: il materiale e gli strumenti trovati all’interno gli saranno restituiti.