Sgominata la banda dei rom di via Adda

Era la banda di via Adda, un gruppo di romeni specializzati nello sfruttamento di piccoli accattoni, nel taglieggiare i connazionali e organizzare furti nei cantieri edili con relativa ricettazione del materiale rubato. Dopo lo sgombero del grande stabile a due passi dalla Centrale, avvenuto nell’aprile del 2004, la gang si era rifugiata a Pioltello, dove è stata raggiunta e sgominata dal comando di corso Sempione della polizia locale. I ghisa avevano iniziato le indagini oltre un anno e mezzo fa, puntando la loro attenzione su Manix, il capo degli zingari di via Adda. Reclutava bambini in Romania con la promessa di un lavoro onesto, per poi mandarli, a suon di botte, a elemosinare. Manix si faceva pagare anche una sorta di pizzo dagli altri Rom che volevano abitare nello stabile e infine organizzava furti nei cantieri edili. Nei giorni scorsi sono stati arrestati 10 zingari, mentre altri 3, più un italiano, sono finiti in manette nelle ultime ore, 7 sono stati infine bloccati dai carabinieri a Pioltello, per aver contravvenuto alla legge Bossi-Fini.