Sgominata una banda internazionale di pusher

Una banda multietnica di trafficanti di droga è stata sgominata ieri dalla squadra mobile della Questura di Roma. L’organizzazione criminale, composta in maggioranza da italiani, nigeriani e tunisini, era dedita a un traffico internazionale di cocaina ed eroina che dal Brasile, dalla Nigeria e dalla Spagna veniva introdotta in Italia da corrieri.
L’indagine, denominata «Notti bianche», è l’esito di un’attività investigativa iniziata nel 2005 su una rete di spaccio nella capitale. Trentasette gli ordini di custodia cautelare emessi dal gip Marco Paternello, su richiesta dei pubblici ministeri Giancarlo Capaldo e Giovanni Bombardieri, e decine di perquisizioni hanno impegnato duecento uomini delle forze dell’ordine. Tra i destinatari degli ordini di cattura, dieci devono rispondere di associazione per delinquere finalizzata all’importazione, trasporto e cessione di ingenti quantità di sostanze stupefacenti.
A quanto emerso dal lavoro degli investigatori, la droga veniva importata utilizzando corrieri nigeriani, i quali nascondevano la droga in ovuli ingeriti che venivano poi espulsi all’arrivo degli africani in Italia. Durante i due anni di indagini sono state arrestate quindici persone, dieci italiani e cinque stranieri, e sequestrati cospicui quantitativi di droga, oltre a 500 mila euro e ad alcune pistole.