Sgominate dalla Finanza due reti di spacciatori

Sgominate dalla Guardia di finanza due reti di spaccio di droga che operavano tra Roma, il litorale romano, i Castelli romani e la Prenestina: nel corso della scorsa notte i militari del Comando provinciale hanno arrestato otto persone tra la capitale, Latina e i Castelli. Quattordici le perquisizioni domiciliari che hanno permesso il sequestro di diverse quantità di cocaina, hashish, marijuana e semi di cannabis.
In manette sono finiti un romano di 35 anni, tre giovani di Lariano tra i 24 e i 26 anni, un ventisettenne di Pomezia, un ventinovenne di Palestrina e due ragazze di 21 e 30 anni, rispettivamente di Cave e Zagarolo. Le indagini dei finanzieri erano scaturite dal sequestro di oltre un chilo di cocaina eseguito dalla Fiamme gialle presso il casello autostradale di Valmontone lo scorso settembre. Nell’ambito della stessa operazione, a gennaio, era già stato arrestato un trentaduenne di Velletri, individuato quale anello di collegamento tra i due sodalizi dediti allo spaccio, e il fornitore del chilogrammo di cocaina, un campano di 33 anni.