Sgommano le auto tedesche

La fase di assestamento è proseguita anche ieri sui principali mercati borsistici. Mentre nel Sud Est asiatico si è cercato di ridurre le forti oscillazioni provocate la scorsa settimana, Wall Street sta verificando l’andamento degli indici economici, alla conferma della stasi in essere nel settore immobiliare. L’irregolarità nei tre mercati è provocata da un rafforzamento di Hewlett Packard e da una buona tenuta di Google; crollo per CV Therapeutics (meno 25% a metà seduta). Recuperi intorno allo 0,3% per la maggiori piazze europee, con denaro sugli automobilistici a Francoforte: Volkswagen più 2,1%, Man più 3,1% e Scania più 3,7%. A Parigi tonfo di Vallourec (meno 7,2%), mentre a Londra risale Hammerson (più 3,6%).