Sgozzata al ristorante, fermato il ballerino

E' un giovane di 26 anni, Mateus de Oliveira, ballerino nel locale Copacabana di Torino l'uomo fermato per l'omicidio di Adailza Luz Dos Santos. La donna faceva le pulizie in sala, ha aperto al suo assassino

Torino - Un brasiliano di 26 anni, Mateus De Oliveria, di Bahia, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria dalla squadra mobile di Torino. È accusato di essere il presunto assassino di Adailza Luz Santos, 31 anni, la connazionale uccisa ieri pomeriggio con una coltellata mentre faceva le pulizie all’interno di un ristorante brasiliano in via San Marino, a Torino. L’uomo è stato interrogato tutta la notte dal pm Monica Abbatecola e dal dirigente della squadra mobile Sergio Molino, ma ha sempre respinto le accuse. Al termine gli è stato notificato il provvedimento ed è stato portato in carcere.

Isa La vittima, conosciuta come "Isa", era la moglie di un agente di polizia in servizio all’aeroporto torinese di Caselle. Era madre di due figli. Lavorava nel locale da pochi giorni e faceva la lavapiatti e le pulizie. Al momento del delitto, il ristorante era chiuso e non vi sono segni evidenti di lotta. A scoprire il cadavere ed a dare l’ allarme è stata la proprietaria del locale. L’assassino non ha forzato la porta per entrare nel locale. La polizia ha accertato che quella d’ ingresso non era chiusa a chiave, come se qualcuno se la fosse semplicemente tirata dietro nell’uscire, e che non c’ erano segni di effrazione e nemmeno di una lotta accanita. L’arma del delitto non è stata trovata. De Oliveria fa il ballerino ed era un amico della vittima.