Sgradevole ma tenero melodramma sui diversi

TRANSAMERICA. Sgradevole eppure tenero melodramma sui diversi. L’infelice transessuale Stanley ha deciso di diventare Sabrina, anche se già tutti la credono donna. Prima dell’operazione, vuole conoscere il figlio diciassettenne Toby, che la scambia per una missionaria. Si scopriranno, non solo in senso figurato, nel lungo viaggio in auto da New York a Los Angeles. Molto brava l’imbruttita Felicity Huffman, che purtroppo si mostra nuda nelle due versioni.