«Sgravi per aiutare le famiglie»

Per il neosindaco di Pieve Emanuele Rocco Pinto, le priorità da affrontare sono molteplici: la prima però riguarda la persona.
«Al centro della nostra politica amministrativa - commenta il primo cittadino Pinto -, ci sarà la persona, i nostri sforzi andranno nella direzione della famiglia. La nostra azione, cercherà di capire se ci sono i mezzi per aiutare i nuclei in difficoltà. Un primo esempio - prosegue il neosindaco - è quello di tentare di far sì che le famiglie bisognose, possano ottenere sgravi fiscali, è solo un’idea ma verificheremo che si possa attuare. Quando parlo di famiglia, intendo una famiglia tradizionale, basata sul matrimonio, un modello senza surrogati». Per il neo sindaco della Cdl, un ruolo importante deve essere riservato anche ai giovani attraverso progetti che li rendano protagonisti.
«Sul territorio Pieve Emanuele, ci sono molte aziende - aggiunge Pinto -, dobbiamo far sì che le esigenze del nostro settore produttivo, collimino con quelle dei giovani. Per gli anziani, c’è l’idea del progetto, una sorta di angelo custode che stazionerà davanti alle scuole».