Lo «sguardo del secolo» in mostra allo Shenker

Nel centenario della nascita del grande Henri Cartier-Bresson, il padre del fotogiornalismo, lo Shenker Culture Club di piazza di Spagna 66, in collaborazione con Photology, mette in mostra i suoi celebri scatti. L’esposizione, patrocinata dal Comune di Roma, rimarrà aperta al pubblico fino al 28 marzo prossimo dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 19 e il sabato dalle 10 alle 13 con ingresso libero. Le 14 opere esposte, realizzate tra il 1932 ed il 1965, sono immagini molto famose del celebre fotografo che, per aver immortalato i personaggi e gli avvenimenti decisivi del Novecento, ha meritato l’appellativo «the eye of the century». Henri Cartier-Bresson è stato sempre in grado di cogliere gli eventi storici così come accadevano introducendo per primo il concetto di fotogiornalismo e fondando con i suoi amici Robert Capa, David Seymour, George Rodger e William Vandivert, la Magnum Photos, divenuta la più importante agenzia fotografica del mondo. In occasione del centenario è uscito anche per i tipi di Photology il libro Henry Cartier-Bresson, biografia di uno sguardo scritto da Pierre Assouline, per anni amico e collega.