Sharon Stone a cena (ma il figlio è in auto)

Di certo non è a corto di bambinaie. Eppure Sharon Stone, da diversi mesi a Londra per le riprese di Basic Instinct 2, ha lasciato il figlio di 4 anni in auto con lo chauffeur per due ore per andare a cena con uno sconosciuto in un noto ristorante della capitale. Secondo quanto riportato dal tabloid britannico Daily Mail, che pubblica la foto del bimbo appisolato sull'auto, ma con il volto oscurato, l'episodio è avvenuto lo scorso sabato a Covent Garden. L'attrice 47enne, il cui alloggio londinese è poco distante dal quartiere, anziché accompagnare il piccolo Roan a casa, lo ha fatto dormire sul sedile posteriore dell'automobile che l'aspettava fuori dal ristorante The Ivy, dove è arrivata con un misterioso accompagnatore poco dopo le dieci di sera. L'attrice ha lasciato verso l'una del mattino il locale e all'uscita un nugolo di paparazzi ha iniziato a scattare fotografie fino a che è salita in auto. Ma i flash fortunatamente non hanno svegliato il bambino, che attualmente è oggetto di una battaglia giudiziaria fra l'attrice e l'ex marito Phil Bronstein per l'affidamento. «Ero sbalordito quando ho visto che aveva lasciato dormire il figlio in auto», ha raccontato al tabloid un fotografo. Roan è il figlio naturale di una giovane studentessa texana. La Stone lo aveva adottato con l'ex marito Phil attraverso un'associazione che mette in contatto coppie facoltose con donne incinta in cerca di una migliore vita per i loro figli. Quattro settimane fa, l'attrice ha adottato un secondo figlio, Laird, nato da una madre surrogata. Attualmente la Stone e Bronstein hanno l'affidamento congiunto di Roan, per cui il bimbo trascorre tre settimane con uno e tre settimane con l'altro.