Shell, un’esclusiva benzina a 100 ottani

Il contenuto di zolfo è cinque volte inferiore ai limiti richiesti per le «verdi» normali. Più efficienza e affidabilità

Luisa Parer

A cinque anni dal lancio di Shell V-Power, la prima benzina differenziata sul mercato italiano, Shell presenta la nuova Shell V-Power 100 ottani, stabilendo un altro record d’innovazione nel mercato italiano dei carburanti.
Frutto della collaborazione tra la Scuderia Ferrari e gli esperti dei laboratori Shell, che hanno il compito di progettare benzine speciali per il team Ferrari di Formula 1 di cui Shell è partner dal 1995, Shell V-Power è l’unica benzina a 100 ottani presente sul mercato e ha una nuova formulazione esclusiva studiata per consentire al motore di ottenere migliori performance.
A partire dal fatto che i 100 ottani permettono ai sistemi di controllo del motore di sfruttare al meglio rapporti di compressione più elevati, che si traducono in un vantaggio addizionale e immediato in termini di accelerazione. L’innovativa Friction Modifier Technology (Fmt), utilizzata per aumentare le prestazioni anche da Ferrari in F1, consente inoltre la riduzione degli attriti tra le fasce del pistone e le pareti dei cilindri, aumentando l’energia utile a disposizione del motore. Cui va sommato il fatto che le elevate caratteristiche di volatilità e vaporizzazione favoriscono una combustione più efficiente con una miglior disponibilità di potenza e migliori tempi di risposta del motore. E che speciali componenti agiscono sulla pulizia e la protezione del motore preservandolo dai depositi dannosi che si creano sul profilo delle valvole, con ripercussioni della sua efficienza. Shell V-Power 100 ottani ha inoltre un basso contenuto di zolfo, cinque volte inferiore ai limiti richiesti dalla legge per le benzine verdi tradizionali.
«A soli nove mesi dalla presentazione di Shell V-Power Diesel con GTL, il primo gasolio del futuro con componente sintetico, Shell stabilisce un nuovo record d’innovazione nel mercato italiano dei carburanti - ha dichiarato Antonella Papeschi, direttore e consigliere delegato Rete di Shell Italia - Siamo orgogliosi di essere nuovamente i primi a proporre innovazione tecnologica e un carburante di alta qualità agli automobilisti e motociclisti italiani. Cinque anni fa, Shell introdusse la strategia di differenziazione con il primo lancio di V-Power; un anno dopo, rispondendo alle esigenze dei nostri clienti, Shell ha portato per la prima volta sul mercato mondiale V-Power Diesel. Con Shell gli automobilisti e i motociclisti italiani hanno imparato a scegliere il carburante che meglio si adatta al proprio stile di guida e alle proprie aspettative in termini di performance e affidabilità. Ma la ricerca e sviluppo Shell non si è mai fermata e negli ultimi nove mesi abbiamo ottenuto due primati, portando sulle strade di tutti i giorni prima il gasolio del futuro con componente sintetico, sviluppato in collaborazione con il gruppo Volkswagen, adesso l’unica benzina a 100 ottani, sviluppata in collaborazione con gli esperti Ferrari di F1».
Shell V-Power 100 ottani è stata studiata nei centri ricerca Shell Global Solutions dal team che lavora allo sviluppo dei carburanti usati dalla Ferrari in F1. «Shell ha contribuito in maniera rilevante ai successi di Ferrari in F1 - ha affermato Paolo Martinelli, Responsabile progettazione motori di Ferrari F1 - fornendo carburanti e lubrificanti che hanno saputo esaltare le qualità di potenza, elasticità e affidabilità dei nostri motori. In F1 ridurre gli attriti tra le fasce del pistone e le pareti dei cilindri significa aumentare l’affidabilità del motore, riducendo i rischi di rottura e Shell con i suoi prodotti tecnologicamente avanzati è una garanzia». Shell V-Power 100 ottani è già disponibile in circa 1.300 stazioni di servizio Shell al prezzo della precedente formulazione.