Sheva avverte i suoi: «In campo per vincere»

Andriy Shevchenko non si fida. La sua Ucraina ha due risultati su tre per centrare la qualificazione agli ottavi di finale, ma l’ex attaccante del Milan invita i compagni a mantenere alta la concentrazione. «Non dobbiamo entrare in campo per il pari – dice – perché se non saremo aggressivi per noi potrebbe diventare dura». Il ct Blochin è fiducioso, ma sottolinea il rischio di rilassarsi troppo dopo la goleada contro l’Arabia Saudita. «La sconfitta con la Spagna – sostiene il tecnico – ci aveva motivato e ci siamo immediatamente rifatti. Ora serve ritrovare subito la mentalità vincente, anche se dopo un successo è più difficile».
Nell’altro match del pomeriggio, la Spagna contro l’Arabia Saudita lascerà a riposo molti big e cercherà di evitare brutte sorprese, soprattutto a livello di infortuni e squalifiche. Spazio a Reyes e Raul in avanti, con «el niño» Torres in panchina.
In serata, Svizzera e Corea del Sud giocheranno con un orecchio alla radiolina, in attesa di notizie da Colonia. In caso di pareggio tra le due squadre, se la Francia dovesse vincere con due gol di scarto contro il Togo, gli asiatici di Advocaat verrebbero eliminati.