Sheva chiama Kakà «Appuntamento in finale ad Atene»

da Milano

«Ci vediamo la prossima stagione»: le parole che tutti i tifosi del Milan volevano sentire da Kakà, come rassicurazione sulla sua permanenza in rossonero, il brasiliano le ha pronunciate alla fine del suo intervento a Milan Channel, dopo aver salutato un ospite speciale. Anche Andriy Shevchenko, infatti, ha partecipato telefonicamente alla trasmissione «Segni particolari» salutando calorosamente il suo ex compagno brasiliano. E ha dato a sua volta un appuntamento a Kakà, per l’ultimo atto della coppa dei campioni. «Spero che il Milan vada in finale ma non so se lui vuole incontrare il Milan in Champions!», ha detto Kakà. «Il sorteggio è stato favorevole perché ci possiamo incontrare solo in finale», la risposta dell'ucraino.
«Ho sentito - ha detto Shevchenko - che Ricky vuole entrare nella storia del Milan, ma credo che ci sia già entrato. Sta facendo grandi cose per la società e per se stesso». Kakà si è mostrato felice di sentire Sheva: «Andriy ha fatto tanto per il Milan e deve essere ricordato». Kakà ha poi spiegato la sua situazione: «Ho giocato solo in due squadre: il San Paolo e il Milan. Io mi lego molto alle squadre, sono fedele di natura. Ho rinnovato il contratto per dare fiducia a tutti sul fatto che volevo restare».
Intanto è arrivata la conferma che per Paolo Maldini non sarà necessario intervenire chirurgicamente sul suo ginocchio sinistro. Il timore è stato fugato ieri quando il capitano del Milan è stato visitato dallo specialista belga, il professor Marc Martens.