Sheva non basta, la Scozia travolge l'Ucraina 3 a 1

Cinica e risoluta la Scozia vince
ancora e si conferma in testa alla classifica del girone B
(quello di Italia e Francia) per le qualificazioni a Euro 2008. L'Ucraina è fuori

Glasgow - Cinica e risoluta la Scozia vince ancora e si conferma in testa alla classifica del girone B (quello di Italia e Francia) per le qualificazioni a Euro 2008. Niente può l'Ucraina di Shevchenko che pure si presenta ad Hampden park con quattro punte ed alla ricerca di una vittoria (che avrebbe fatto comodo pure all'Italia), unica possibilità per continuare a credere nella qualificazione. Parte all'attacco l'Ucraina ma è la Scozia ad andare in gol con un micidiale uno-due in appena dieci minuti.

E' il quarto minuto quando i padroni di casa vanno in vantaggio: Shovkovskyi pasticcia in uscita su un calcio piazzato e Kenny Miller lo anticipa di testa. E' il gol dell'1-0. Schevchenko e compagni tentano una reazione. E' l'8' quando Gusev tenta l'azione personale conclude di destro ma Gordon riesce a deviare in calcio d'angolo. L'Ucraina tenta di riportare il risultato in parità ma come una doccia fredda arriva il raddoppio scozzese. E' McCulloch che sugli sviluppi di un calcio piazzato (ancora) supera Shovkovskyi. L'Ucraina, appare frastornata dal doppio svantaggio e senza troppe idee mentre la Scozia si mostra cinica anche se non riesce a concretizzare. Shevchenko accorcia le distanze al 24': palla sporca all'interno dell'area di rigore scozzese, l'arbitro non si accorge di un fallo di mano di McManus ma l'ex attaccante del Milan non fa trovare impreparato e di potenza batte Gordon.

Nella ripresa l'Ucraina tenta l'affondo. Al 5' Gordon è costretto ad una difficile parata a terra sul tiro di Vorobey dal limite. L'Ucraina tenta di raggiungere il pari ed inevitabilmente si scopre. La Scozia affonda ed al 23' della ripresa va ancora a segno con McFadden, mettendo definitivamente al tappeto l'Ucraina.