Shevchenko giura fedeltà al Chelsea «Mai pensato di tornare a Milano»

Londra. Continuano le puntualizzazioni di Andriy Shevchenko che da Londra continua a far sapere di non avere nessun problema con il tecnico del Chelsea, Jose Mourinho ma di essere felice di seguire le sue indicazioni e giura fedeltà al club londinese. Nei giorni scorsi l'allenatore dei Blues si era sbilanciato dicendo che Sheva non era tra gli intoccabilì e che l'attaccante ucraino doveva migliorare. Ma Sheva ieri alla stampa ha aggiunto: «Se un giocatore viene lasciato fuori, deve accettarlo. Se il club decide di voler puntare su altri giocatori, io non ho nessun problema. Io resto qui». In estate il Chelsea ha acquistato l'attaccante dal Milan per la cifra record di 45 milioni di euro, l'approccio di Sheva alla Premier League non è stato dei più facili, anche se lui assicura di non aver mai pensato di tornare in rossonero: «Sono solo parole, parole, parole. Io non ho mai pensato una sola volta di ritornare a Milano. Anche lì ho vissuto dei momenti difficili, ma ho dimostrato il mio valore e guadagnato il mio rispetto. Ora sto lavorando sodo per aiutare la mia squadra a vincere. Il mio ruolo al Chelsea - prosegue l'ucraino - è lo stesso che avevo al Milan, non c'è niente di diverso, ma c'è bisogno di adattarsi al nuovo modo di giocare. Non ho dubbi - conclude - che quando tornerò nella forma ottimale, io giocherò, ed il mio obbiettivo è vincere qualcosa di importante con il Chesea».